Dopo gli ultimi weekend passati con gli sci ai piedi, questo fine settimana ci concediamo una pausa dalle nostre amate piste, saliamo in Valle Stretta alle porte di Bardonecchia dove la scelta delle attività invernali non manca: percorsi con le ciaspole, sci d’alpinismo o anche semplicemente qualche passeggiata a piedi.

Dettagli escursione

Partenza: Pian del colle  ( 1450 m)
Arrivo : Rifugio Re Magi  (1768 m)
Dislivello: 318 m
Distanza: 6 km
Difficoltà: T turistico
Percorribilità : Tutto l’anno

Chi ci conosce lo sà, siamo delle ottime forchette, ci piace l’aria aperta, le passeggiate ma anche la buona cucina genuina, per la gita di oggi scegliamo quindi una ciaspolata al Rifugio Re Magi in Valle Stretta.

Arrivati a Melezet (Bardonecchia) lasciamo la macchina nel parcheggio di fronte  al campeggio Pian del Colle e ci incamminiamo per la strada che porta al Colle della Scala (d’estate percorribile in auto), poco dopo raggiungiamo un bivio e proseguiamo sulla destra entrando in Valle Stretta diretti a Grange di Valle Stretta dove si trovano i rifugi Re Magi e Terzo Alpini.

Valle Stretta

Nonostante la neve sia appena caduta il percorso fino ai rifugi è quasi sempre battuto, si cammina bene con le ciaspole o anche solo con gli scarponcini, per questo motivo la consigliamo come escursione adatta anche per chi è alle prime armi o per far pratica con le racchette da neve come quella al Lago Arpone

Quando nevica l’atmosfera in Valle Stretta è da fiaba: gli alberi sono ricoperti da una soffice coltre di neve bianca che brilla sotto i raggi del sole. Si sente solo il ruscello in lontananza e il dolce scricchiolare della neve ad ogni passo.

Valle Stretta

Si cammina per tutto il tragitto senza troppa fatica e tra una foto e l’altra siam presto al rifugio pronti per gustarci il pranzo. Il nostro tavolo è di fronte ad una magnifica vetrata vista montagne innevate, che panorama mozzafiato!

Tra le proposte del menù ordiniamo un tagliere di affettati e formaggi tipici d’alpeggio, un piatto di antipasti misto e polente di ogni tipo! La scelta di certo non manca ed è tutto squisitamente buono.

Screenshot_20200108_183501-01

Con le pance piene e il sole che splende ancora alto, decidiamo di proseguire fino al Lago Verde. Dal rifugio in avanti la strada non viene più battuta e la neve caduta rende indispensabile l’uso delle ciaspole. E’ la prima volta che decidiamo di fare questo sentiero nella stagione invernale.

Un affondo dopo l’altro, dopo mezz’oretta di cammino arriviamo alla nostra meta.

Il lago è per metà ghiacciato ma il suo colore verde intenso è ancora più acceso in risalto al biancore tutto intorno, che meraviglia, un’oasi di ghiaccio nel bosco. Il sentiero qui non è ben visibile, consigliamo di fare attenzione a non avvicinarsi troppo alle sponde del lago per non caderci dentro.

Valle Stretta

É pomeriggio inoltrato e l’aria da frizzantina inizia a farsi alquanto pungente, è arrivata l’ora di rientrare. Ripercorriamo quindi la stessa strada a ritroso, fino al parcheggio dove avevamo lasciato le macchine.

Una bellissima gita da fare in giornata oppure in un weekend, puoi fermarti a dormire al rifugio e approfittare così di una giornata in più con le ciaspole ai piedi in uno dei posti più belli e incontaminati della nostra Val di Susa.

Cosa c'è nei dintorni

Rifugio Re Magi

Iscriviti alla Newsletter per ricevere ogni mese tutte le novità sulla Val di Susa, a poco a poco ti facciamo scoprire le esperienze che questo meraviglioso territorio ha da offrirti.

Rifugio Re Magi: escursione invernale

Ciao!
Siamo Arianna e Alessandra

Piacere di averti qui, siamo le autrici del blog.
Il nostro obiettivo é quello di rendere la tua esperienza in Valsusa qualcosa di magico e unico. Fotografiamo, raccogliamo idee, scriviamo e poi ci vediamo qui su Visit Val di Susa.