In Primavera al rifugio Levi Molinari è un'esplosione di vita! Non è difficile osservare stambecchi, camosci e marmotte che percorrono i pendii della conca del rio. Sotto i nostri piedi un tappeto verde costellato di Crocus bianchi e viola rendendo il paesaggio una tavolozza di bellissimi contrasti.

Rifugio-Levi-Molinari

Il rifugio Levi-Molinari è situato a Grange della Valle nel comune di Exilles in Val di Susa ,a 1850m di altitudine, è dedicato a Mariannina Levi, tenace e coraggiosa alpinista dei primi anni del 900. Durante gli anni del fascismo cambiò il nome in Magda Molinari (per non avere un nome ebraico); oggi ha ripreso ad essere chiamato e conosciuto con il suo nome originario.

Rifugio Levi Molinari e sboccia la primavera!Nessuno può dire di aver sentito il mormorio delle acque, se non ha sentito il concerto con il quale la montagna saluta la primavera.
Arnold Lunn

É situato nella bellissima conca del Rio Galambra sul quale si affacciano il Niblè (3365 m) e l’Ambin (3264 m) e dove ancora troviamo gli ultimi ghiacciai rimasti della Val di Susa; un posto incontaminato popolato da stambecchi, volpi, lupi, marmotte e aquile. Un’oasi lontana dal caos e dal trambusto cittadino, d’altronde più si sale verso l’alta valle e più la natura diventa incantevole, come quella del Gran Bosco di Salbertrand che circonda il Rifugio Arlaud

Rifugio-Levi-Molinari

Rifugio-Levi-Molinari

Il Rifugio è di proprietà del C.A.I. Torino ed è gestito da Tiziana e Marco in un clima di ospitalità strepitosa, allegria e buon cibo.

Siamo arrivati e tra poco è ora di pranzo, ma prima ci concediamo del tempo per andare in girula lungo il vallone per vedere se riusciamo a fare qualche avvistamento. Siamo troppo vicini al rifugio e gli stambecchi non si vedono.

Al contrario ci troviamo circondati da marmotte in fuga e fischi assordanti che segnalano la nostra presenza.

Giusto così, siamo noi gli estranei!
Ci sediamo ad osservare e le lasciamo avvicinare senza farci notare più di tanto.

Rifugio-Levi-Molinari

Scattiamo qualche foto finché altri fischi, accompagnati da qualche escursionista, arrivano da dietro le nostre spalle e assistiamo nuovamente alla fuga delle marmotte. É ufficialmente arrivato il momento di scendere a pranzare.

La proposta delle polente è varia e stuzzichevole. Optiamo per una concia con verza e una polenta grigliata con salsa al formaggio sopra, una libidine! (Ovviamente non abbiamo fatto in tempo a fotografare i piatti pieni 🙂 ops! )

Rifugio-Levi-MolinariRifugio-Levi-Molinari

Come arrivare al Rifugi Levi Molinari

In auto

Percorrendo la S.S. 24. Dopo il Comune di Exilles andando verso Bardonecchia bisogna prendere il bivio a destra per Grange della Valle e Eclause, una deliziosa borgatina che merita una visita, noi ci abbiamo fatto una racchettata con pranzo in cantina!-. Dal bivio alle Grange della Valle sono 8 Km di strada di montagna asfaltata. Arrivati a Grange della Valle occorre parcheggiare e proseguire fino al Rifugio 15 minuti a piedi.

In treno

Con la linea Torino-Bardonecchia si scende alla stazione di Salbertrand, poi si prosegue a piedi.

A piedi

  • Dalla stazione di Salbertrand: si segue il tratto della G.T.A. n. 541 fino al paese di Eclause e da lì sulla S.P. 258 fino a Grange della Valle (tempo di percorrenza: 2,30 ore circa).
  • Da Exilles: si prende dalla S.S. 24 il sentiero vicino al Torrente Galambra. Si oltrepassa Grange Margheria e si prosegue fino alle Grange Clot Sesian. Incrociata la S.P. 258 si giunge fino alle Grange della Valle (tempo di percorrenza: 2,30 circa)

Rifugio-Levi-Molinari

Apertura

Il rifugio ha un’apertura stagionale.

Apre a maggio (il giorno varia a seconda delle condizioni neve) – fino a metà settembre, dopo, fino a metà ottobre apre solo per prenotazioni di gruppi.

Contatti

Tel. e Fax 0122-58241
Cell 3394269402
E-mail:  info@rifugiolevimolinari.it

Servizi

Il Rifugio è dotato di telefono pubblico a scatti.
All’interno non vi è copertura telefonica.
Intorno si ha copertura unicamente Vodafone.

Il Rifugio ha 46 posti letto suddivisi in: quattro stanze da 2 posti, una camerata da 6 posti un camerone da 32 posti. E’ dotato di doccia calda con bagni ai piani.

Non ci siamo ancora fermati qui per la notte, ma quest’estate abbiamo in mente un bel giretto!

Cosa fare nei dintorni

Rifugio-Levi-Molinari

Iscriviti alla Newsletter per ricevere ogni mese tutte le novità sulla Val di Susa, a poco a poco ti facciamo scoprire le esperienze che questo meraviglioso territorio ha da offrirti.

Rifugio Levi Molinari e sboccia la primavera!

Ciao!
Siamo Arianna e Alessandra

Piacere di averti qui, siamo le autrici del blog.
Il nostro obiettivo é quello di rendere la tua esperienza in Valsusa qualcosa di magico e unico. Fotografiamo, raccogliamo idee, scriviamo e poi ci vediamo qui su Visit Val di Susa.