Un immenso lago blu in cima al valico che divide l’Italia dalla Francia, per arrivarci una strada costruita da Napoleone, un antico ospizio sommerso e una piramide a 2083 metri di altezza e poi marmotte, marmotte ovunque!

Il Colle del Moncenisio non è uno dei soliti luoghi comuni, ti stupisce per la sua bellezza e ti incanta con le sue storie.

Storia e curiosità

Iniziamo col dirti che geograficamente questo colle si trova in territorio francese (dal trattato di Parigi del 1947) ma una volta era il Valico più importante che collegava l’Italia con la Francia e con il resto dell’Europa. Situato sulla Via Francigena era la strada scelta dai mercanti, dai pellegrini, dagli eserciti e dai nobili per entrare e uscire dall’Italia. La via di un tempo era quella che attraversava i comuni di Novalesa e Monceniso, quella che invece percorriamo oggi è stata fatta costruire da Napoleone ad inizi del 1800, in quanto la prima non era carrozzabile.

Al contrario di oggi il passaggio era aperto anche d’inverno, bene immaginati le imponenti montagne del valico, ghiacciate e coperte di neve e dei pazzi su delle slitte artigianali costruite da fascine di legno, sfrecciare giù sui pendii fino a Laslebourg in Francia, ecco loro si chiamavano Marron. I Marron erano delle specie di Sherpa, esperti conoscitori di quelle montagne che per lavoro trasportavano persone e merci attraverso il Colle del Monceniso. Per rendere più veloce e agevole la discesa avevano ideato delle slitte che facevano scivolare sulla neve e sull’erba, queste slitte si chiamavano Ramasse.

E l’Ospizio e la Piramide?

L’Ospizio fu fatto costruire nell’800 dall’imperatore Ludovico il Pio e venne poi ricostruito nel 1800 da Napoleone; fungeva da punto di ristoro per i viandanti e venne poi sommerso dalla costruzione del diga che creò l’attuale Lago del Moncenisio.

La piramide invece è più recente, venne costruita insieme alla diga in omaggio alla campagna in Egitto di Napoleone, al suo interno trovi una chiesa ed un museo.

Lago del Moncenisio

Lago del Moncenisio

Come arrivare

In auto

Il valico lo si raggiunge da Susa percorrendo la SS25 che diventa poi una volta entrati in Francia la D1006. Clicca sulla mappa qui sotto per calcolare il percorso.

Con altri mezzi di trasporto

Il colle non è servito da collegamenti con mezzi pubblici, se sei un appassionato di bici ti consigliamo di raggiungere Susa in treno e conquistare il Valico del Monceniso con una bella pedalata.

diga del Moncenisio-111

La nostra "solita" mappa

Noi continuiamo a tornare qui ogni volta che ne abbiamo l’occasione che sia per una giornata di puro relax con una coperta stesa sull’erba e un buon libro, per una camminata o per una scorpacciata di formaggi. Abbiamo individuato tre punti che possono farti da base per le tue esplorazioni.

Plan de Fontainettes

Qui trovi:

  • un ampio parcheggio
  • localini per mangiare e comprare dolci, pane, formaggi e salumi
  • tavolini per pic nic
  • la piramide
  • la partenza dell’escursione al Forte Roncia e al Lago Clair

Piccolo Moncenisio

Qui trovi:

  • il Rifugio del Piccolo Monceniso
  • due alpeggi: l’alpage Favre e l’alpage Listello
  • la partenza per numerose escursioni come quella al Lago delle Savine, al Monte Freddo, al Colle dell’Agnello e al Rifugio Vaccarone (te le linkiamo più in giù nell’articolo)

La diga

Qui trovi:

  • la diga, possibilità di attraversarla a piedi in bici moto o auto
  • la partenza per le escursioni al Forte Malamot e Varisello. 

I Forti del Monceniso

Data la sua posizione strategica vennero costruiti qui numerosi forti che caddero velocemente in disuso con il tempo, infatti già all’epoca della seconda guerra mondiale non risultavano più in funzione se non in alcuni casi come deposito e magazzino. 

Lago del Moncenisio

Oggi sono meta di alcune delle più belle escursioni da fare nei dintorni del Moncenisio:

Lago del moncenisio

Cosa fare

Giro del lago

Distanza: 17 km
Difficoltà: T turistica
Dislivello: +650m
Tempo: 5 ore circa
Mezzo: piedi, in bici o con mezzi motorizzati

I colori del Lago del Moncenisio sono qualcosa di indescrivibile, e con questo trekking potrai ammirarne davvero tutte le sfumature, accompagnato dai fischi delle marmotte e circondato dai colori delle fioriture nei prati attorno al lago potrai compiere un anello attorno al lago. 

Ti consigliamo il giro a piedi o in bici ma ti segnaliamo che l’accesso è autorizzato anche ai mezzi motorizzati, infatti con particolare attenzione ed un mezzo adeguato (in quanto la strada per un tratto è sterrata e con fondo sconnesso) potrai compiere l’intero giro del lago passando anche sopra la diga.

diga del Moncenisio-37

diga del Moncenisio-2

I formaggi e gli alpeggi

Ti trovi nella zona di produzione del Beaufort, gustosissimo formaggio francese, infatti  gironzolando per il colle noterai le tantissime mucche che se ne stanno a pascolare indisturbate, il loro latte viene poi raccolto dalla cooperativa della Val Cenis-Vanois che produce il Beaufort. Lo trovi in vendita nel negozio a Laslebourg (proseguendo sulla D1006 in direzione della Francia) o negli alpeggi sparsi per il colle. Non solo Beaufort, qui puoi trovare anche il famoso blu del Moncenisio,vari tipi di toma, latte e burro, un sogno per gli amanti del fromage.

 

I nostri alpeggi preferiti sono

  • Alpage Favre, al Colle del Piccolo Moncenisio
  • Alpage Listello poco prima del Colle del Piccolo Moncenisio
  • Alpage Toët scendendo verso il lago poco dopo Plan de Fontainettes

diga del Moncenisio-87

diga del Moncenisio-91

diga del Moncenisio-74

diga del Moncenisio-61

In Camper al Moncenisio

Se hai un camper aggiungi subito il Colle del Monceniso alla tua lista dei posti da vedere. Di passaggio o per una minivacanza il luogo è incantevole e una sosta con qesta vista sull’immenso blu del Moncenisio difficilmente ti ricapiterà. Lungo le sponde della diga trovi un parcheggio dove sostare (senza elettricità nè carico e scarico) scendendo in direzione del Rifugio Toet, appena passata la Piramide. 

La vista è impagabile!

Salendo al Colle del Moncenisio puoi anche decidere di fermarti un giorno a Susa nell’area sosta in centro paese, in questo articolo ti consigliamo cosa vedere. 

Il Colle del Monceniso è davvero tutto da esplorare, ti lasciamo qui alcuni dei giri a nostro parere più belli da fare in zona 

diga del Moncenisio-19

Escursioni

A piedi

In bici

diga del Moncenisio-92

Dove mangiare

Cucina tipica di montagna e prodotti genuini sono gli ingredienti unici di questi posti, ecco i nostri consigli su dove gustare un ottimo pranzetto:

Nel paese di Moncenisio Polenteria La Ramasse

Dove dormire

Se non sei ancora registrato ad airbnb e lo fai tramite questo link ricevi fino a 34 euro di sconto da utilizzare per il tuo prossimo viaggio!

Cosa fare nelle vicinanze

Scrivici qui sotto la tua mail per ricevere tutte le novità dal nostro sito, a poco a poco ti facciamo scoprire le esperienze che questa meravigliosa valle ha da offrirti.

Siamo Arianna e Alessandra

Autrici del blog Visit Val di Susa.
Ci occupiamo noi stesse di tutto quello che leggerai sul sito: dalla fotografia alla scrittura degli articoli, tutte le nostre passioni le riuniamo qui dentro.