La Val di Susa è una valle meravigliosa e in questo articolo vogliamo raccontarti perchè l’amiamo così tanto.


Motivo numero 1:  Perchè ci sono le Alpi

Rifugio Toesca, Inverno

Lontano da tutti, sulle cime più alte, abbiamo riscoperto un profondo legame con la natura.
Su queste montagne ci abbiamo sciato, ciaspolato, le abbiamo percorse a piedi, in bici e di corsa.
Abbiamo goduto dei suoi frutti: mirtilli, funghi, castagne ed erbe alpine.
Abbiamo assaporato la fresca acqua di sorgente e ci siamo immerse nelle gelide acque dei torrenti alpini.
Abbiamo dormito in tenda, sotto milioni di stelle,  per poi risvegliarci con la luce dell’alba che colorava il mondo.
Qui le montagne sono il dono più grande che la natura ha fatto a questa valle, parliamo delle Alpi: le Cozie e le Graie.

Puoi scoprirle  a piedi, con trekking di uno o più giorni.
Fatti ispirare dal G.O., il giro del Parco Orsiera in 5 giorni, dalla scalata alla vetta del Rocciamelone con i suoi 3538 metri, o dedicati alle passeggiate più semplici, come quelle in Valle stretta, te le consigliamo anche in inverno con una bella ciaspolata!

Puoi scoprirle in bici, che sia mtb o da strada, i percorsi sono uno più spettacolare dell’altro, ampie viste panoramiche si alternano a itinerari nel fitto delle foreste, una vera magia.
Un giro classico, è la salita alla Sacra di San Michele,  ma non perderti la salita allo Jaffreau o il giro della diga del Moncenisio.

Puoi scoprirle sciando, sulle piste classiche, da fondo, o praticando sci alpinismo.
Le nostre alpi sono diventate nel 2006 le Montagne Olimpiche, ospitando i giochi olimpici invernali.
Sci ai piedi e scendi giù sulle piste percorse dagli atleti in gara.
Le nostre discese preferite le trovi qui.
Leggi invece questo articolo per tutto quello che c’è da sapere sullo sciare in Val di Susa.

Puoi scoprirle arrampicandoti.
Le nostre pareti e ferrate sono fra le più spettacolari mai viste. Percorrono gole profonde scavate da torrenti e cascate  (Guarda qui la Ferrata dell’Orrido di Foresto o il ponte tibetano più lungo d’Europa) o raggiungono mete uniche, come la Sacra di San Michele (guarda qui la Ferrata Carlo Giorda).
Questi sono solo due dei numerosi percorsi presenti in valle, pian piano te li racconteremo tutti.


Motivo numero 2: Perchè si mangia divinamente

Formaggi tipici della Val di Susa

La cucina italiana è amata in tutto il mondo, uno dei suoi pregi sicuramente è la varietà, infatti ogni regione ha le sue specialità, eccoti un assaggio di quelle piemontesi (preparati perchè stiamo per farti venire fame).

Agnolotti del plin: pasta fresca con ripieno di arrosto. Solitamente si mangiano con sugo di carne arrosto, burro e salvia, o in brodo.

Fritto misto alla piemontese: fritto di carne ( vitello, salsiccia e frattaglie ), semolino,  amaretto ( si il biscotto ) e mela .

Bagna cauda: una crema ottenuta dalla cottura a fuoco lento di aglio, acciughe e olio, in cui intingere verdure di stagione, sia cotte che crude.
Ecco i migliori ristoranti in valle dove mangiarla.

Lo sai che ogni anno con l’arrivo dell’autunno, si festeggia in tutto il mondo il Bagna Cauda Day.
Tieni d’occhio la sezione eventi per sapere quando sarà la prossima edizione e quali ristoranti valsusini aderiscono!

Vitello Tonnato: girello di fassone cotto e tagliato a fettine sottili, ricoperto poi con la salsa tonnata,realizzata con: tonno, tuorlo d’uovo, capperi, acciughe, sale, olio e limone

Non andiamo avanti solo perchè ci sarebbe da scrivere un’enciclopedia, ma sappi che amiamo la buona cucina e in questo sito e sui nostri social, ti porteremo alla scoperta di tutti i migliori ristoranti che scoviamo in Valle e dei piatti che non puoi perderti quando verrai a trovarci.

Aggiungiamo solo che a questi pilastri della cucina piemontese, si affiancano i piatti più strettamente legati alla tradizione valsusina e alla cucina di montagna come la polenta o  i goffry.

I ristoranti che preferiamo utilizzano materie prime a km 0 prodotte nella nostra valle, o in quelle limitrofe: formaggi (toma, ricotta, murianengo, tomini), miele, marroni, erbe alpine, patate di montagna e tanti altri.

Non ti preoccupare, non si mangia solo, si beve anche!
In Valle ci sono 5 birrifici che producono birra artigianale di altissima qualità.
Leggi qui per sapere dove li trovi e qui per sapere dove puoi gustarti una di queste ottime birre, magari accompagnata da un hamburger valsusino.
Se invece sei un amante del vino, sappi che in valle ci si sono numerosi vigneti storici che vengono coltivati con passione, come il vitigno dell’Avanà, del Becuèt, del Baratuciàt.
Insomma non ti sarà difficile trovare una buona buta (bottiglia in piemontese) di vino, per accompagnare i tuoi pasti.


Motivo numero 3: Perchè c’è la Sacra di San Michele

org_b6205431bd3a25d9_1510751226000-01

Si tratta di un’antica abbazia fondata attorno al 1000 d.c., un luogo ricco di fascino che ha ispirato anche Umberto Eco nella scrittura del romanzo “Il nome della rosa”.   Non è difficile immaginarsi nelle atmosfere descritte nel libro quando ci si trova al cospetto di questo magnifico edificio.

Ecco un’estratto del libro:

“Come ci inerpicavamo per il sentiero scosceso che si snodava intorno al monte, vidi l’abbazia. Non mi stupirono di essa le mura che la cingevano da ogni lato, simili ad altre che vidi in tutto il mondo cristiano, ma la mole di quello che poi appresi essere l’Edificio. […] Per la mole e per la forma, l’Edificio mi apparve come più tardi come altri avrei visto nel sud […], ma per la posizione inaccessibile era di quelli più tremendo, e capace di generare timore nel viaggiatore che vi si avvicinasse a poco a poco”.

La Sacra di San Michele si trova inoltre lungo la linea retta che per più di 2000 km traccia un percorso, compiuto in pellegrinaggio, da Mont Saint-Michel, in Francia, a Monte Sant’Angelo, in Puglia.

Leggi qui tutto quello che c’è da sapere sulla Sacra di San Michele (orari, prezzi della visita, come raggiungerla ), qui le sue leggende e qui i modi alternativi per raggiungerla.


Motivo numero 4: Perché è autentica

Val di Susa artigianato

Le esperienze che viviamo ogni giorno noi e i valsusini che abitano la valle, sono le stesse che ti proponiamo. Niente trappole acchiappa turisti, pacchetti inventati appositamente, che non hanno nulla a che fare con la tradizione valsusina.

Tutto quello che ti raccontiamo in questo sito, è frutto di anni di vita in Val di Susa, ci sono i consigli più veri, quelli che seguiamo noi stesse per prime e che diamo agli amici che chiedono dove passare una bella giornata in montagna, o un buon agriturismo per un pranzo con la famiglia.
Il turismo di massa qui fortunatamente non sappiamo cosa sia, anzi la Val di Susa è la meta ideale per un turismo lento, in piena armonia con il luogo e la gente del posto.
Qui c’è ancora tanta natura incontaminata, la maggior parte delle attività turistiche e non, sono a conduzione familiare, tramandate di generazione in generazione.
E così potresti ritrovarti a gustare un piatto di agnolotti che hanno il sapore della famiglia, delle tradizioni e della storia della Val di Susa.


Motivo numero 5: Perchè lo dice anche la Lonley Planet

org_aad86c68d1448ed0_1510754761000-01

Nel 2019 il Piemonte è stato scelto dalla Lonley Planet come migliore regione al mondo da visitare.
Le sue bellezze sono molteplici e spaziano dalla natura, alla storia, all’arte, per arrivare alla bontà dell’enogastronomia.
Un calice di barolo, una grattata di tartufo d’Alba, un’escursione sulle Alpi, un giro in barca sul lago d’Orta, la visita ai giardini reali e alla Reggia di Venaria, o un’arrampicata di 600 mt di dislivello fino alla  Sacra di San Michele, sono solo alcune delle esperienze che puoi vivere in Piemonte.
Un motivo in più?  La Val di Susa dista soli 30 chilometri da Torino (capoluogo del Piemonte), facilmente raggiungibile quindi dalla città, non puoi non includerla nel tuo itinerario o sceglierla come meta di una prossima vacanza.

 

Scrivici qui sotto la tua mail per ricevere tutte le novità dal nostro sito, a poco a poco ti facciamo scoprire le esperienze che questa meravigliosa valle ha da offrirti.

Siamo Arianna e Alessandra

Autrici del blog Visit Val di Susa.
Ci occupiamo noi stesse di tutto quello che leggerai sul sito: dalla fotografia alla scrittura degli articoli, tutte le nostre passioni le riuniamo qui dentro.